Like economy


Avevo la febbre alta e non riuscivo a dormire e, mentre guardavo la tv – cosa che faccio veramente di rado (ci è voluta la febbre!) – ho pensato che avrei voluto mettere un “Dislike” al presentatore. In quel momento ho pensato che sarebbe stato carino poter mettere like e dislike a tutti gli oggetti del mondo reale, attraverso una foto e poi poter fare lo share sui vari social.

Così parlò Fabio Lalli, ideatore dell’app YepLike!
In una recente intervista ha spiegato che l’app permette all’utente di scattare una foto a qualcosa nel mondo reale, applicargli la preferenza di Like o Dislike (a breve anche Fail/Win e non solo…), “geotaggare” la foto e poi condividerla sui social network.
In rete c’è chi già parla di “like economy” e ne definisce anche i principi ispiratori. Si tratta del sito “marketing arena” e i pilastri individuati sono in breve:

  • Iper-realtà
  • Con­di­vi­sione
  • Dimen­sione ludica
  • Recen­sione e ran­king
  • Discus­sione e rela­zione
  • Bhaf.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...